domenica 30 gennaio 2011

APPLE PIE

Eccomi finalmente con la prima ricetta, la Apple Pie!
Come vi ho già scritto è stata preparata per un pranzo da un'amica che sapevo l'avrebbe apprezzata.Per la ricetta ho tratto ispirazione da alcuni libri che avevo, scegliendo qualcosa da uno e qualcosa dall'altro e andando a naso. So che si dice che in pasticceria non si dovrebbe fare, ma, spignattando da un po' e avendo una dote naturale per la preparazione dei dolci in alcuni casi me lo posso permettere.
Per quanto riguarda l'impasto base vi avviso già che ho abbondato con le dosi, cercherò quindi di ridimensionarle per una tortiera da pie di circa 25 cm di diametro, come quella che ho usato io. L'impasto base per le pie non è una pasta frolla, ma una sorta di pasta brisée, si stende perfettamente, anche se sfogliata molto sottilmente. Tenete conto che l'impasto non è dolce né salato ed è quindi molto versatile; se vi dovesse avanzare, quindi, potrete utilizzarlo per diverse preparazioni.
Nel mio caso, ne avevo preparato parecchio in più e ho realizzato dei ravioloni salati, cotti in forno, stendendo l'impasto molto sottilmente. Ottimo davvero, infatti lo consiglio anche per torte salate di vario tipo e io stessa l'ho utilizzato in questo modo in altre occasioni. Buono anche per realizzare salatini, oltre, ovviamente, a pie dolci con diverso ripieno, secondo stagione (mele, pere, frutti di bosco, ciliegie, pesche).
Procedo con la ricetta.

APPLE PIE

Ingredienti
per l'impasto base - pasta brisée
300 g di farina 00
150 g di burro
un pizzico di sale
acqua fredda quanto basta

per il ripieno
5 o 6 mele (in base alla dimensione)
12 o 14 cucchiai di zucchero (la ricetta a cui mi sono ispirata ne prevedeva 14 ma il risultato è stato un po' troppo dolce per i miei gusti, quindi regolatevi a vostro piacere; io credo proverò anche con solo 10 cucchiai)
6 cucchiai di amido di mais
1/2 cucchiaino di cannella in polvere

Preparazione
Impasto base - pasta brisée: mettere la farina, il pizzico di sale e il burro tagliato a cubettini in una ciotola e lavorare con le dita finché non diventi un composto che somigli a briciole di mollica di pane. Aggiungere l'acqua fredda, un po' alla volta, e impastare con le mani fino a ottenere un impasto sodo e omogeneo. Avvolgere nella pellicola e far riposare in frigo per almeno 30 minuti.
Ripieno: sbucciare e affettare sottilmente le mele, metterle in una ciotola capiente e aggiungere lo zucchero, l'amido di mais e la cannella. Lasciare riposare finché non si stende l'impasto per poi farcirlo.
Preriscaldare il forno a 200° C.
Assemblamento: tirare fuori dal frigo l'impasto, prelevarne un po' più della metà e stenderlo con un mattarello fino a uno spessore di 3 mm circa. Piegare la sfoglia in quattro a mo' di ventaglio e stenderla su un piatto da pie (tortiera molto profonda creata appositamente per le pie) o su una teglia da crostata il più possibile profonda. Bucherellare con una forchetta il fondo della sfoglia e riempire con le mele.
Stendere il resto dell'impasto, sempre dello stesso spessore e ricoprire la torta.
Tagliare la pasta in eccesso, schiacciare leggermente i bordi della torta e realizzare delle specie di puntine tutte intorno al bordo della torta, con indice di una mano e pollice e indice dell'altra. Questa procedura non è semplice da spiegare senza immagini e, ovviamente, essendo una neofita dei fooblog, mi son dimenticata di fare una foto dimostrativa. Non è fondamentale per la buona riuscita del dolce, quindi non preoccupatevi; comunque è più semplice a farsi che a dirsi. La prossima volta che preparerò una pie, provvederò aggiugendo una foto dimostrativa.
Importante, invece, tagliare l'impasto per creare il camino da cui uscirà il vapore in eccesso. Praticare un taglio con un coltello appuntito, in corrispondenza del centro della torta, potete fare sia un taglio singolo che uno a croce.
Con l'impasto in eccesso potrete sbizzarrirvi a realizzare decorazioni di vario tipo. Io ho realizzato delle foglie.
Spennellate infine la superficie della torta con acqua o latte e spolverizzare con un po' di zucchero. Infornate sul ripiano più basso del vostro forno a 200° C per 20 minuti, poi abbassate a 170°/180°C e lasciate in forno per almeno altri 30 minuti.
La torta deve risultare dorata in superficie.

Consiglio di gustarla tiepida con un bel cucchiaio di gelato alla vaniglia...YUMMI!
Ecco le immagini e buon appetito dalla vostra FabbricaTorte!

Apple PieApple Pie, sezione, per farvi vedere il ripieno
A distanza di mesi torno su questo post perché ho scelto la ricetta della Apple Pie per partecipare al delizioso contest di Caia.
Ho scelto questa ricetta per tanti motivi, perché è un dolce che mi evoca bei ricordi, perché è stato realizzato per un'amica e gustato con lei, perché è la mia prima ricetta postata su questo blog.
Il contest di Caia è USA SWEET USA.

6 commenti:

  1. Grazie per la ricetta e complimenti, Cri, è bellissima e sicuramente buonissima! Questo sarebbe il modo perfetto per farmi mangiare frutta, visto che non ne mangio poca. Anche l'idea dei salatini mi sconfinfera parecchio... gnam gnam.

    RispondiElimina
  2. Cara Emy, tra poco in arrivo una ricettina tutta per te. ;)

    RispondiElimina
  3. Mia cara... ma ke belle foto! :P kissà ki è qta xsona speciale ke ha DAVVERO apprezzato! :D Buon inizio, buona continuazione e aspetto altre ricette... anke se la apple pie avrà sempr eun posto speciale nel mio cuore... e nel mio stomaco! :D baci

    RispondiElimina
  4. bellissima, sembra proprio la torta di mele di nonna papera!
    grazie per aver partecipato e in bocca al lupo per il contest ^__^

    RispondiElimina
  5. Yeeeeeee W W W la apple pie!!! :D

    RispondiElimina
  6. @Caia: Grazie a te!
    @smilesmile: Ro', che tte lo dico a fa'! :)

    RispondiElimina